Azione A2: I incontro con gli stakeholder @Comune di Jesolo

Azione A2: I incontro con gli stakeholder @Comune di Jesolo

Il 30 gennaio 2018 alle ore 14.30 presso la sede del Comune di Jesolo, si è svolto il primo incontro di consultazione con gli stakeholder coinvolti nelle azioni di conversazione del progetto.

Hanno partecipato all’incontro in rappresentanza del Comune di Jesolo:

  • Mario Finotto (Responsabile Sportello Ambiente);
  • Alessandro Montagner (Referente Sportello Ambiente);
  • Chiara Santarossa (Ufficio Ambiente e Patrimonio)

Durante l’incontro, Gabriella Buffa (Università Ca’ Foscari-coordinatore del progetto) ha presentato brevemente obiettivi, programma ed impatti di LIFE REDUNE, sottolineando l’elevato valore naturalistico delle aree coinvolte, la necessità di indirizzare il flusso turistico a favore della conversazione della specie ed il ruolo fondamentale che i Comuni rivestono nel garantire la sostenibilità delle azioni intraprese.

Successivamente ogni partner di progetto ha introdotto il proprio ruolo e responsabilità nell’implementazione del progetto. Mauro Giovanni Viti (Regione del Veneto) ha presentato il ruolo di Regione Veneto, sia di tipo tecnico che di coordinamento con gli enti locali e gli stakeholder, evidenziando la necessità di confrontarsi con le amministrazioni comunali coinvolte sulla più corretta modalità di esecuzione degli interventi, mantenimento della fruizione delle spiagge e delle azioni di sensibilizzazione dei turisti. Federico Carollo (EPC srl) ha illustrato le  fasi e tempistiche legate alla progettazione definitiva ed esecutiva, soffermandosi su quelle che vedranno un maggiore coinvolgimento delle amministrazioni comunali. Marco Baldin (SELC) introduce l’argomento della salvaguardia dei litorali, riprendendo le linee guida del MATTM , in particolare per quanto riguarda l’indicazione di adottare misure non rigide e un rinforzo dei cordoni dunosi sia per scopo di difesa naturalistica che di difesa idrogeologica. Infine, Roberto Fiorentin (VA) ha introdotto il tema dell’ impianto delle specie (ammofila e altre specie previste), illustrando brevemente le attività istituzionali di Veneto Agricoltura e sottolineando la difficoltà di ricreare una pianta in vivaio, partendo dal seme e dunque la sfida che il progetto si pone.

Il comune di Jesolo, ha riconfermato il suo supporto al progetto e ha comunicato piena disponibilità nel fornire dati ed informazioni che possano contribuire ad un efficiente svolgimento di progetto. Inoltre, il Comune pubblicherà una specifica sezione informativa di progetto sul sito web istituzionale, incluso tutto il materiale utile alla diffusione e conoscenza del progetto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.