AZIONI

Home / AZIONI

Il miglioramento dell’integrità ecologica dei siti Natura 2000 sarà attuato attraverso:

A

AZIONI PREPARATORIE, ELABORAZIONE DI PIANI DI GESTIONE E D’AZIONE

  • Riconnessione e ripristino di 92.000 mq di dune mobili, per mezzo di tecniche ingegneristiche a basso costo e a basso impatto
  • Riqualificazione e/o l’espansione di 823.000 mq di habitat di dune di transizione e fisse
  • Piantumazione di 151.000 individui di specie focali native, tra cui 1000 di Stipa veneta*
  • Eradicazione della IAS Oenothera stucchii.
C

AZIONI DI CONSERVAZIONE

  • Riconnessione e ripristino di 92.000 mq di dune mobili, per mezzo di tecniche ingegneristiche a basso costo e a basso impatto
  • Riqualificazione e/o l’espansione di 823.000 mq di habitat di dune di transizione e fisse
  • Piantumazione di 151.000 individui di specie focali native, tra cui 1000 di Stipa veneta*
  • Eradicazione della IAS Oenothera stucchii
D

VALUTAZIONE DELL’EFFICACIA DEL RIPRISTINO E DELLE MISURE DI CONSERVAZIONE

  • Monitoraggio ex ante ed ex post delle minacce antropiche legate alla fruizione turistica nei siti Penisola del Cavallino: biotopi litoranei,  Laguna del Mort e Pinete di Eraclea e Laguna di Caorle – Foce del Tagliamento
  • Monitoraggio degli habitat e delle popolazioni di specie target in tutti i siti di progetto allo scopo di confrontare la condizione iniziale con quella successiva agli interventi di riqualificazione e quantificarne l’efficacia
  • Monitoraggio dell’impatto del progetto sulle funzioni ecosistemiche
  • Valutazione e la valorizzazione dell’impatto sociale ed economico generato dalle azioni di progetto sul territorio, sui portatori di interesse locali e sui fruitori delle aree coinvolte
E

AUMENTO DELLA CONSAPEVOLEZZA ECOLOGICA 

  • Promozione della metodologia proposta dal progetto e dei risultati raggiunti attraverso strumenti di comunicazione tradizionali e web 2.0
  • Linee guida sul contenimento di Oenothera stucchii
  • Linee guida sull’uso di droni nel monitoraggio delle spiagge
  • Linee guida sul coinvolgimento di operatori turistici nella tutela di habitat dunali
  • Organizzazione di 72 visite guidate ed 8 eventi di educazione ambientale dedicati ai turisti
  • Organizzazione di circa 30 incontri di formazione dedicati agli operatori turistici ed ai rappresentanti dei portatori di interesse (campeggi, associazione no-profit, stabilimenti balneari, uffici tecnici comunali)
  • Networking con i beneficiari di altri progetti sugli habitat dunali
F

AZIONI DI GESTIONE DEL PROGETTO 

  • Coordinamento e gestione del progetto
  • Compilazione ed aggiornamento della tabella degli indicatori